Home Page dell'IReR /Abstract delle ricerche IReR
[Classificazione alfabetica] [Classificazione gerarchica]

[1998] Connessioni tra famiglia, scuola, mercato del lavoro. Rapporto finale

https://granitemj.com marble countertops near me best marble.

Gruppo di ricerca: Adolfo Carvelli

Dati di pubblicazione: Rapporto di ricerca, 1998

La ricerca si situa in una fase di trasformazione della vita della scuola e dell'educazione in Italia. Le "riforme" dei programmi e degli assetti curriculari dovrebbero poter incidere attraverso politiche pubbliche sulle dinamiche istituzionali del sistema educativo, traducendo le tensioni derivanti dai rapporti con gli altri sottosistemi della società, in particolare con il mondo del lavoro e con le famiglie, in operazioni organizzative interne alla scuola quale istituzione. In questa direzione, la ricerca individua le ragioni della crisi dell'istituzione scolastica nella forma stessa di socialità che la scuola concretizza e in cui essa consiste. Il punto di vista assunto è quello dell'osservazione delle relazioni sociali che si realizzano, si trasformano e vengono rigenerate nell'ambito educativo. Tale punto di vista richiederebbe un riorientamento a partire dal quale ricomporre concettualmente il campo degli studi educativi, dopo aver constatato la fine della centralità dell'istituzione scolastica nel processo educativo e della socializzazione secondaria.

Per esplorare queste aree problematiche della comunicazione tra scuola, famiglia e lavoro sono state utilizzate metodiche della ricerca qualitativa, 50 interviste rivolte genitori, docenti e studenti delle scuole superiori residenti nelle province lombarde di Pavia, Milano, Varese, Brescia. Le interviste oltre che a cogliere alcune configurazioni mentali ed emotive ricorrenti hanno anche fornito un quadro della qualità del servizio scolastico e dello stato dell'istituzione famigliare.

Nelle interviste sono state esplorate le seguenti aree tematiche:

Nella prima parte del rapporto vengono organizzati i dati emersi nelle interviste individuali, mentre nella seconda parte si è posto l’accento sulle dimensioni relazionali interne alla scuola, quella con la famiglia, la relazione alunni insegnanti e di amicizia tra gli studenti, nell'intento di coglierne la rappresentazione simbolica emergente a livello interazionale realizzando interviste con focus group.

Le conclusioni tratte da questa ricerca hanno evidenziato che tra tutti gli attori sociali considerati si palesa la difficoltà di comprendere e interpretare in maniera coerente con il proprio vissuto la relazione educativa rimanendo entro le categorie semantiche di ciò che è "contrattuale". Un altro aspetto riguarda i giovani e il loro rapporto con la realtà della scuola. Il processo di costruzione dell'identità giovanile assume una forma sempre più individualizzata a cui si associa una sfera scolastica che si pone come ambito autonomo e isolato rispetto alle altre sfere sociali. Lo svuotamento formativo dell'istituzione scolastica è causa ed effetto di questo fenomeno. A ciò va aggiunto il ruolo svolto dalla famiglia italiana che tende a privatizzare il bene - educazione connettendolo solo in modo selettivo e parziale al discorso più generale della cittadinanza. (97.52,SOC/2/10)

Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2001
[Classificazione alfabetica] [Classificazione gerarchica]

Su