Home Page dell'IReR /Abstract delle ricerche IReR
[Classificazione alfabetica] [Classificazione gerarchica]

[2000] Parco Progetti: una rete per lo sviluppo locale. Prima fase: sperimentazione di un modello di sistema regionale per l’informazione e l’accesso al lavoro.
Seconda fase: supporto alla rendicontazione dei centri partecipanti alla sperimentazione.
Terza fase: Realizzazione degli output finali (a stampa, Cd-rom, sito Web) per la divulgazione dei risultati.

Gruppo di ricerca: Federico Rappelli (project leader); Raffaello Vignali; Paola Merulla; Ilaria Cassinotti; Simona Tavan; Lorena Bonetti; Riccardo Banfi; Michelangelo Penna; Nicola Acanfora; Fabrizio Ardito; Mauro Piumati; Carlo Sacchi Driving directions to לירום סנדה womfire.co.il.

Committente: Lombardia Informatica

Periodo di svolgimento: settembre 1999 - novembre 2000

Dati di pubblicazione: IReR - Rapporto di ricerca e CD-rom

La commissione europea ha deciso lo stanziamento di una serie di fondi per lo svolgimento di attività interregionali che consentissero la sperimentazione di metodologie innovative in diverse aree, tutte comunque legate al mondo del lavoro e della formazione.
In particolare, IReR è stato incaricato di partecipare alla sperimentazione di un sistema a livello regionale dedicato alla informazione e alla facilitazione dell'accesso al lavoro delle persone in cerca di un'occupazione.
L'obiettivo era quello di valutare modalità differenti di approccio alla problematica dell'incontro tra domanda e offerta di lavoro, sperimentando sul campo soluzioni alternative scelte tra quelle più significative presenti in Lombardia.
Per questo è stata svolta una prima selezione di progetti dalla quale è stato possibile scegliere 10 centri da seguire.
È stato perciò costituito un comitato di pilotaggio che è stato chiamato a valutare queste diverse esperienze per proporre poi alla regione Lombardia e al Ministero una o più soluzioni ottimali per le problematica all'oggetto.
La sperimentazione ha coinvolto strutture estremamente diverse tra di loro: da un lato società operanti nel campo della formazione e dell'orientamento a contatto diretto con gli utenti più disagiati e che hanno accumulato una larga esperienza nelle seguire direttamente le situazioni più complesse per una reinserimento delle persone all'interno sia di percorsi formativi abbandonati precedentemente sia di percorsi lavorativi.
Dall'altro alla sperimentazione hanno preso parte strutture consolidate alcune delle quali di carattere pubblico ed altre privato, che operano da qualche tempo nel campo della raccolta di curricula e dell'orientamento formativo e lavorativo su larga scala.
Per lo svolgimento dell'attività i membri del comitato di pilotaggio hanno seguito direttamente, anche attraverso delle visite di controllo, le diverse attività dei centri prescelti prendendo in esame sia le attività di orientamento, sia quelle di carattere formativo sia i contatti con le aziende, sia infine, il successo dell'incontro tra domanda offerta di lavoro.
Sono state raccolte relazioni sull'attività da parte dei centri coinvolti nella sperimentazione e sono state prodotte relazioni di audit esterno a cura dei membri del comitato di pilotaggio.
Sono state anche elaborati grafici tabelle sulla base delle informazioni e dei dati raccolti nel corso delle visite presso i centri riguardanti diversi aspetti della vita dei centri stessi, in particolare per la numerosità dei contatti dei centri con gli utenti e il rapporto tra contatti ed esiti raggiunti.
Oltre a questa attività principale (codice 99.09 ), è stata svolta una attività di supporto alla fase di rendicontazione finale dei progetti (codice 2000B004), resa particolarmente complessa dalla tipologia scelta per lo sviluppo del progetto ed è stata implementata una attività tesa alla presentazione dei risultati del progetto (codice 2000B005), che ha portato alla produzione di un volume, di un sito Web e di un CD-ROM che sono stati presentati nel corso di un convegno conclusivo che ha visto la presenza, oltre che dell'assessore regionale e del direttore generale della direzione formazione istruzione lavoro, anche di importanti esponenti del mondo della formazione e dell'orientamento a livello nazionale.
Gran parte del lavoro della prima parte è stato svolto con incontri presso i centri coinvolti nell’indagine e con l’analisi dei dati raccolti direttamente o attraverso gli invii da parte degli operatori.
A questo fine, era stato predisposto un sito accessibile con password da parte degli operatori sul quale era possibile caricare le informazioni riguardanti la osservazione della sperimentazione in corso.
Il principale risultato della attività è sicuramente quello della sottolineatura della ricchezza che deriva dalla diversità dei centri coinvolti nella sperimentazione: questo, se da un lato ha costituito un ostacolo alla possibilità di comparazione dei risultati ha dall'altro sicuramente messo in luce come la diversità di approcci alla problematica dell'incontro tra domanda offerta di lavoro possa consentire un migliore adattamento alla complessità della realtà regionale.
Pur trattandosi di una attività di carattere sperimentale, questa ha permesso di valutare modelli di riferimento diversi che possono ora essere portati come esempio nella fase di implementazione dei servizi all'impiego.
(99.09-2000B004-2000B005; SOC/8/27).

Ultimo aggiornamento: 16 gennaio 2002


[Classificazione alfabetica] [Classificazione gerarchica]

Su